Caro Sergio…

Caro Sergio,

Siamo in Italia. Terra di santi, poeti, navigatori… e manager. Si, manager.

Da dire a bassa voce, s’intende. Figli di una cultura liberale ma non troppo, schiavi della contrapposizione mai superata tra classe dirigente e proletariato, incapaci di far marciare il nostro Paese come sistema, non abbiamo mai potuto elevare a mito quelle menti che, come te, non si sono impegnate nella ricerca di una cura gratuita contro il cancro, ma che hanno salvato e creato posti di lavoro.

Vero rappresentante del Made In Italy, artista della corporate governance, spesso incompreso.

Cosa ci lasci Sergio? Cosa ricordare di te? Cosa ti renderà immortale?

Le vittorie professionali? La fusione Fiat-Chrysler?

Ma…al di là delle vittorie;

al di là dell’essere chiamato “il mio caro amico Sergio” da Obama;

al di là della piena occupazione negli stabilimenti FCA italiani;

al di là della quotazione di Ferrari;

al di là dell’aver creato il primo brand al mondo;

al di là dell’aver resuscitato due aziende fallite creando uno dei più grandi gruppi al mondo;

al di là dell’averci insegnato che non si possono perdere 10 posti di lavoro per salvarne 1;

al di là del non aver ceduto ai ricatti sindacali;

al di là dell’aver reinventato il mercato dell’automotive mondiale;

al di là dell’aver INVENTATO il mercato del lavoro in Italia;

al di là dei milioni di persone nel mondo che hanno un lavoro grazie a te;

al di là delle critiche di chi non poteva vedere ciò che vedevi tu;

al di là dell’aver fatto marciare la prima azienda italiana per la prima volta sola sulle sue gambe;

al di là dei corsi universitari che hai ispirato;

al di là della personalità che indossavi al posto della cravatta;

al di là dei ringraziamenti (raramente pubblici) dei capi di governo;

al di là di tutto… ciò che più ricorderò di te, è il coraggio di sfidare il presente pur di raggiungere il futuro.

Tu, che te ne sei andato prima, perché il domani, già lo conoscevi.


Marco Fabrizio

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...